FuturFestival

FuturFestival nasce nel Dicembre 2009 per celebrare i 100 anni del Futurismo, ospitando oltre 7.000 ragazzi provenienti da tutta Italia presso l'Oval Lingotto, e si impone come il “Capodanno più amato dagli Italiani”.

Il 31 dicembre 2009 FuturFestival collabora alla realizzazione del Capodanno di Città di Torino in Piazza Vittorio Veneto ospitando i Groove Armada, Juliette Lewis ed altri artisti di fama internazionale per festeggiare la vittoria di Torino Capitale Europea dei Giovani.

Il 7 dicembre 2010 FuturFestival presenta l’unica data italiana in concerto dei BloodyBeetroots e la straordinaria partecipazione di Tommy Lee alla batteria.

Il 30 giugno 2012 FuturFestival si evolve nel primo Festival estivo 100% diurno d’Italia e prende il nome di Kappa FuturFestival dal noto brand di sport, il cui presidente stesso aveva suggerito Parco Dora come location ideale.

Nel 2013 KFF si consolida come il format di Intrattenimento Intelligente più amato d’Italia, urbano, 100% diurno e ad impatto “0” sulle finanze pubbliche, classificandosi tra i primi 5 Festival estivi d’Europa.

Nel 2015, primo format di settore in Italia, introduce la tecnologia cashless per l’acquisto di tutti i beni e servizi all’interno del Festival tramite loyalty card.

Nel gennaio 2016 viene menzionato dal The New York Times quale evento imperdibile dello stesso anno.

Nel 2016 e nel 2017, unitamente a Movement Torino Music Festival, riceve il prestigioso patrocinio della Commissione Europea, primi del settore in Italia. Prosegue con successo l’utilizzo della tecnologia cashless.

KFF17 registra il record di presenze dall’estero: il 26% dei 45mila partecipanti. 62 le nazionalità rappresentate.

Nel 2018 KFF supera se stesso, con l’aggiunta di un 4° palco e registrando incrementi su tutti i fronti: 65 artisti tra i più noti della scena internazionale; 24 musicisti italiani, di cui 13 torinesi. 50.000 i partecipanti, di cui il 35% dall’estero (+74%), 87 le nazioni presenti (+40%), nuovo record di settore.